Utilizziamo i cookies per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookies
Visualizzate l'informativa sui cookies oppure chiudete la pagina per accettare e continuare la navigazione.

Le Ricette di Ciribiricoccola - Liquore alla Cannella

Cari amici, come anticipato nel diario di Ciribiricoccola, quest'anno ho deciso che i nostri regali di Natale saranno liquori e marmellate fatte in casa.
Ecco quindi per voi la ricetta di un liquore che ho fatto più volte ed ha riscosso sempre grande successo: il liquore alla Cannella.

Per preparare questa delizia vi occorrono:

  • 20 grammi di corteccia di Cannella
  • 1 baccello di Vaniglia
  • 500 grammi di zucchero
  • 3 decilitri di alcol a 95°
  • 3 decilitri d'acqua

O siete esperti di equivalenze (io proprio no, lo ammetto), o munitevi di un comodo misuratore di liquidi, così azzeccate le dosi! Ne vendono... ovunque direi!

Il costo prevalente della ricetta è dato dall'alcol (ma se fate un saltino a Livigno ve la cavate con poco... sempre che non abitiate a Catanzaro Lido) e dallo stramaledetto strabuono baccello di vaniglia... ma non ce n'è, come insaporisce lui nessuno può... anzi, a questo proposito vi dò una dritta: quando fate i dolci (per esempio la crema pasticcera) e lo aprite per usarne solo le bacche interne non buttate poi il baccello, ma mettetelo nel normale zucchero, quello bianco per capirci... vedrete che diventa zucchero vanigliato! (... verità? io l'ho fatto... funzionicchia, ma senza esagerare... ma almeno ti sembra che quei 4 euro di baccello siano più sfruttati!)

Ora, dopo aver minuziosamente preparato tutti gli ingredienti, dovete frantumare la cannella e la vaniglia in un mortaio (che quasi nessuno ha più in casa, perciò sminuzzateli un po' come volete, magari però evitate i frullatori) e mettetele a macerare in un contenitore a chiusura ermetica (anche non ermetica a dire il vero) nel quale avrete aggiunto 2 dei 3 decilitri di alcol che avete preparato.

E qua viene il bello... ogni santo giorno dovete ricordarvi di rimestare (parola deliziosa) il preparato per ben 10 giorni... eeeeh, lo so è una menata, ma se un buon prodotto vuoi preparare... un po' ti devi impegnare! Anche poetessa sono... guarda un po'...

Comunque: sopravvissuti a questi 10 interminabili giorni (e guai a dimenticarne uno!) dovete preparare uno sciroppo in questo modo facilissimissimo: semplicemente sciogliete lo zucchero nell'acqua che avrete scaldato su fuoco mooooooooooolto basso.
Quando lo sciroppo si sarà raffreddato versatelo in un vaso, questa volta sì a chiusura ermetica (nei più comuni supermercati vendono quelli della Bormioli mi pare, quelli con il tappo azzurro per capirci... di diverse capienze) ed aggiungere il macerato di cannella e vaniglia precedentemente filtrato (ricordatevelo di filtrarlo, mi raccomando!!!)

Infine aggiungete l'ultimo decilitro di alcol rimasto, mescolate il tutto e lasciate riposare il preparato per un paio di giorni, così com'è senza ulteriori interventi.

Infine infinissimo, dopo questi due giorni, filtrate nuovamente il tutto con un colino a maglie strette o, se volete essere precisi ed avete voglia e tempo, meglio ancora con una garza... risultato limpidissimo, garantito! E imbottigliate.

Fine. Facile no?

E poi scegliete una bottiglietta magari carina... se dovete fare un regalo e non avete idee di come confezionare il vostro liquore fatemi un fischio che posso darvi dei suggerimenti!

E allora, buona bevuta e come disse un giorno una mia amica... fatene una pelle!

 

Aggiungi commento